Carlo Cracco: Aspettarsi l’inaspettato

Siete pronti ad un viaggio culinario ricco di gusti nuovi, di dettagli inaspettati e di accostamenti bizzarri? Allora seguiteci! Siamo a Milano, in via Meda 24 e precisamente da “Carlo e Camilla in Segheria”. Un posto, un programma, una scoperta!

Il nome “Carlo” nella cucina italiana ha ormai un’associazione univoca ed è proprio il caso di dire che anche qui lo chef Cracco non ha deluso, né per la location mozzafiato né per la cura con cui ha elaborato il menù. Sebbene la cucina di Carlo e Camilla sia affidata allo Chef romagnolo Emanuele Pollini, la direzione del ristorante rimane nelle mani dello Chef Cracco. È proprio il caso di dire che l’unione fa la forza!

La posizione del ristorante, non del tutto centrale e a ridosso di un cavalcavia potrebbe fuorviarvi, superato il portone, in realtà, si apre un mondo magico. Gli ingredienti per la realizzazione di questa location unica e suggestiva sono pochi, ben pensati, armoniosi sebbene in netta antitesi tra di loro. Una vecchia segheria dismessa, un unico grande tavolo centrale in legno e pochi altri tavoli illuminati, maestosi lampadari di cristallo, antica porcellana, tovaglioli di carta con stampato il nome del locale, teiere e zuccheriere a segnare la vostra posizione. Uno stile minimal nei suoi dettagli pomposi.

IMG_2885 IMG_2931 IMG_2886

Non appena seduti vi verrà dato il menù, che si compone di 4 antipasti, 4 primi, 4 secondi e 4 dolci oltre alla proposta del fuori-menù che cambia quotidianamente. In un primo momento potreste trovarvi spiazzati da alcuni piatti. I nomi sono davvero molto ricercati e non sempre parlanti. Tuttavia il personale, sempre disponibile, saprà chiarire ogni vostro dubbio e rispondere ad ogni vostra domanda ( Anche a quella che abbiamo fatto noi….ma Cracco passa stasera???).

IMG_2889

Troverete carne, pesce e piatti vegetariani. Tutte le pietanze sono realizzate con materie prime di alta qualità e sono presentate come opere d’arte. Quasi dispiace spezzare quella connessione che si crea con il piatto, una volta che lo si trova di fronte! Dopo essersi rifatti gli occhi ecco che arriva il nostro momento preferito, quello dell’assaggio. L’istante in cui speri con tutto il tuo cuore che nella prima forchettata le tue aspettative nei confronti di tanta meraviglia vengano rispettate. Ebbene è stato così. Ingredienti semplici, ben accostati, cotture diverse, consistenze varie, sapori delicati con note pungenti. Nei piatti si ritrova quella continua antitesi che caratterizza la location e che, a pensarci, contraddistingue il personaggio di Carlo nell’immaginario comune, burbero ma dal cuore grande.

Siamo stati da Carlo e Camilla in Segheria già qualche volta e abbiamo davvero provato piatti differenti, in modo da dare un giudizio più esteso. Per cominciare vogliamo consigliarvi la tartare di Vicciola con zucca e zenzero e il tuorlo d’uovo con fonduta di pecorino, guanciale croccante e cavoli leggermente bagnati dall’aceto. Per proseguire avrete davvero l’imbarazzo della scelta. Riso allo zafferano al salto con nervetti alla birra e riso soffiato, spaghetti alla chitarra con pistacchio, arancia e gamberi crudi, ravioli con zucca, liquirizia e fonduta di provola, filetto di vitello con finferli e patate. Pietanze ben pensate, per viaggiare in sapori avvolgenti, inconsueti e totalmente inaspettati.

IMG_2941 IMG_2938IMG_2901  IMG_2902 IMG_2905

Noi abbiamo accompagnato la cena con un dolcetto d’alba. Non troppo intenso per evitare di coprire le pietanze ma di buon corpo per accompagnare degnamente le nostre scelte.

Sul finale non potete certo farvi mancare il dolce. Creme Brûlé con gelato al pistacchio e mousse al cioccolato con gelato al mandarino. Inutile dirvi che questi accostamenti bizzarri di sapori e consistenze siano in realtà la chiave del successo di Carlo e Camilla. Almeno secondo il nostro parere!

IMG_2909 IMG_2913

Cosa ha ancora in serbo per voi il ristorante? Facile, il cocktail-bar annesso. Potrete decidere di farvi servire  al tavolo il cocktail che desiderate o potrete scegliere di andare a sedervi direttamente nei tavoli del bar. Un’idea unica che da un valore aggiunto al locale. Infatti, potrete andare da Carlo e Camilla anche solo per l’aperitivo o per il dopo cena senza necessariamente essere loro ospiti per il pasto. Il nostro consiglio, tuttavia, è quello di provare, almeno una volta, la combo dei servizi.

IMG_2918 IMG_2923 IMG_2924

Quanto vi costerà questa esperienza? Rimarrete sorpresi! Per un antipasto, un piatto principale, il dolce, il vino, l’acqua e il cocktail di fine serata abbiamo speso 50 euro a testa. Una spesa giustificata dall’ambiente, dalla cura, dall’eleganza ostentata unita ai dettagli spartani.

Decisamente consigliato per cene romantiche di coppia o per una piacevole serata tra pochi intimi.

Per riassumere ecco il nostro prospettino sul Carlo e Camilla in segheria:

Cibo: 4/5

Servizio: 4/5

Location: 4½/5

Rapporto qualità-prezzo: 4/5

Fascia di prezzo: Alta (compresa tra 40€ e 60€ a persona)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...