Bistrot parigino a Reggio Emilia

Eccoci tornati in terra emiliana, nella bella Reggio Emilia. Siamo in Via Sessi 14, appena dietro al cuore della movida reggiana, presso il ristorante Italo.

Già dall’esterno, quando dovrete suonare il campanello per poter entrare, il ristorante vi farà percepire una netta assonanza con i bistrot parigini. Assonanza che sarà confermata dall’atmosfera, austera ed elegante allo stesso tempo, che troverete all’interno. La location è ricca di ogni dettaglio: luci soffuse, cartelli, quadri e specchi appesi alle pareti, stoviglie sfarzose, velluto sulle sedute, lampadari incorniciati dal tessuto. Insomma, un locale davvero molto sfarzoso nella sua severità. La nostra sensazione è stata di quella di aver fatto un tuffo negli anni ’50.

Presso Italo avrete la possibilità di gustare ottimi piatti della tradizione reggiana in chiave rivisitata oltre a piatti, sia a base di pesce che di carne, dove la creatività e l’inventiva vanno a braccetto con la tradizione.

Tra gli antipasti abbiamo provato il culatello di parma con crostini al burro. Il protagonista del piatto già parla da solo. Un piatto semplice ma sempre efficace.

IMG_4549

Per la scelta del piatto principale le nostre strade si sono divise. Io ho scelto la tagliata con fonduta di taleggio e tartufo nero accompagnata da un’insalata di finocchi, arancia e pinoli, mentre Luca ha optato per il filetto “caffè de paris” con patate saltate. Due scelte differenti ma con la comune caratteristica di unire sapori decisi e consistenze diverse. La mia tagliata era davvero ottima, la carne morbida e la fonduta azzeccatissima. Il fatto di averla accompagnata con un’insalata fresca ha consentito di mettere in risalto il formaggio e il tartufo, permettendo, allo stesso tempo di esaltare la carne. Il filetto di Luca è il piatto tipico del ristorante Italo, riproposto con successo ormai da 50 anni. Si tratta di un filetto accompagnato da un mix di 17 spezie diverse, che, combinate insieme, creano una vera esplosione di gusto senza risultare stucchevoli al palato. Anche in questo caso la carne era cotta a puntino. L’unico appunto che ci sentiamo di fare è che entrambe le pietanze potevano essere leggermente più abbondanti.

Dopo i piatti principali non poteva certo mancare un dolcino. Anche in questo caso abbiamo optato per due scelte diverse: il salame di cioccolato con zabaione per me, il cestino di biscotto con crema e frutta fresca per Luca. Entrambi i dolci, nella loro semplicità, erano molto buoni.

Per tutto quello che vi abbiamo descritto, più una bottiglia di vino, abbiamo speso 50 euro a testa. Siamo stati molto bene e il locale è davvero particolare, tuttavia, ci aspettavamo di spendere leggermente meno! Nonostante questo, siamo convinti che Italo possa essere una buona scelta per una cena romantica o per festeggiare qualche avvenimento importante. È vero che abbiamo trovato  il conto leggermente sopra la media in proporzione alla quantità ma l’esperienza, la location e la qualità del cibo sono sicuramente uniche e meritano di essere provate.

Per riassumere ecco il nostro prospettino su Italo:

CIBO: 4/5

SERVIZIO: 3,5/5

LOCATION: 3,5/5

QUALITA’/PREZZO: 3,5/5

FASCIA PREZZO: Alta (compresa tra 40€ e 60€ a persona)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...